lunedì 1 settembre 2008

PARLIAMO UN PO DI CACCA

C'era una volta un isola che si chiamava Sardegna, nella parte nord dell'isola, erano arrivati dei parassiti, che avevano csotruito le loro dimore, e si comportavano come se fossero padroni di tutto e di tutti, dimenticandosi di essere semplici ospiti. Una specie di cacca ambulante di nome briatore, aveva in quella bellissima parte dell'isola una specie di bordello chiamato il bilionaire, lo stronzo arrivava al suo bordello con un gommone, ci arrivava da una spiaggia affollata di gente, teneva il motore acceso al massimo sino alla riva, e attraccava li con la sua corte di puttane, e giullari ( emilio fede per esempio) non contento della sua prodezza, faceva spostare dalle sue guardie del corpo la gente in spiaggia, che a quel punto si è imbufalita è ha gavettonato tutti i vip, lo stronzo si è molto incazzato e si è permesso di dire che avrebbe comprato la spiaggia e non avrebbe più fatto entrare nessuno, dimenticandosi che cè una legge per cui l'accesso alle spiagge è libero per tutti .
Sarò reazionaria, sarò incivile, ma SE FOSSE PER ME, briatore E COMPAGNIA BELLA NON DOVREBBERO AVERE IL PERMESSO NEANCHE DI AVVICINARSI ALLE COSTE DELLA SARDEGNA!!
E NON MI SCUSO PER QUELLO CHE HO DETTO, FIERA DI PENSARLA COSI' QUESTO STRONZO A PROPRIO ROTTO LE SCATOLE

11 commenti:

Roberta ha detto...

ahahaha

che bella fiaba
me la leggi stasera prima di andare a dormire :D

ahahahahahahahha
ahahahahahahahha
ahahahhahahahahah

Darjo ha detto...

un premio per te sul mio mondo musicale, vieni a ritirarlo!

Pipoca ha detto...

Per quello che fanno e per la loro utilità nel mondo, non potrei trovare altra migliore definizione.

Roberta ha detto...

senti non so se avevi letto la risposta al commento di qualche post fa...
dicevo che dovremmo scambiarci i contatti di msn...se hai msn...

adeso scappo che c'ho tre ore di servizio d'ordine dopo due ore di volantinaggio...che palle

ci sentiamo quando torno se non sono morta

Desy ha detto...

Che bella storiella!!!!!
Cooooooooncordo con te in tutto!
Ciao Desy.

Colei che... ha detto...

Fede e Briatore insieme... immagino che il tanfo si sentisse fin nell'entroterra! Per certi rifiuti altro che inceneritori... :P

Erica ha detto...

Guarda hai veramente ragione! Mi pare che nessuno in Sardegna ami molto briatore (con la minuscola eh!)... In ogni modo quel tipo di persone mi hanno sempre profondamente disgustata...

calendula / trattalia ha detto...

@ Roberta: leggerei fiabe così tutti i giorni
@darjo: grazie mille !!
@Pipoca: per il non ruolo e per quello che non fanno si il nome è azzeccato
@Desy: grazie mille
@ Colei che: si immagino acnhe io avranno fatto evacuare ( in tutti i sensi) la zona tu pensa lo spavento dei bambini sulla spiaggia quando si sono trovati davanti briatore e fede insieme... mamma mia rimarranno traumatizzati a vita

AndreA ha detto...

La penso alla stessa maniera! ;-)

Un abbraccio, felice notte! ;-)

3fix ha detto...

Attenti a come usate le parole. Certi "covi" e certe "signore" non meritano epiteti come: bordello e puttane. In quelli del profondo sud degli Stati Uniti ci nacque il jazz, e molte puttane cantavano come angeli... Quegli ometti e quelle donnette che frequentano e abusano della nostra terra stuprandola e inzozzandola con la loro presenza riescono al massimo a emettere rutti e a spargere in giro la puzza della loro ridicola e misera opulenza.

Tyreal ha detto...

Se questa gente ha soldi e potere, qualcuno glieli ha dati. Briatore e Fede sono specchio di un'Italia che ambisce a questo tipo di cafoneria. Non siamo tutti così, ma i "gerachetti", per dirla alla Benni, non sono nemmeno pochi.