mercoledì 15 ottobre 2008

RAPINATORI PER DISPERAZIONE

E un paio di settimane che nei tg ogni tanto si sente di persone che arrestate per rapina a mano armata si giustificano con la scusa della disperazione, l'ultimo stamattina, lui e 3 dei suoi 4 figli ( il 4° era troppo piccolo per partecipare) hanno tentato di rapinare una ragazza invalida.
AVVISO: SARO' VOLGARE CHI E' SENSIBILE NON CONTINUI
Ma cosa vuol dire diperazione? tu uomo senza palle lo sai cosa è la disperazione? la disperazione è quella degli ebrei deportati nei campi di concentramento che sanno che stanno per essere fucilati, la disperazione e quella della mamma africana che vive in mezzo al niente è vede suo figlio morire di fame, BASTA UTILIZZARE LE PAROLE A SPROPOSITO!! disperazione??? Mio padre è rimasto senza lavoro tante volte con 3 figli e moglie a carico un affitto da pagare e bollette arretrate, quando ero piccola ci hanno staccato la corrente varie volte perché non potevamo pagare le bollette, e allora cosa ha fatto mio padre e tanti altri come lui? si sono rimboccati le maniche hanno fatto i lavori più umili, hanno chiesto e richiesto di poter lavorare, e sono andati avanti. TROPPO COMODO DICHIARARSI DISPERATI E RAPINARE QUALCUN ALTRO.. TROPPO FACILE , E CHE RAZZA DI PADRE SEI CHE COINVOLGI I TUOI FIGLI NELLE TUE PUTTANATE??? E QUESTI GIOVANI BELLI E FORTI SANI E DI ROBUSTA COSTITUZIONE.. ANDARE A FARE I MANOVALI? FARE I TURNI DI NOTTE IN FABBRICA? RIMBOCCARSI LE MANICHE FARE I CAMERIERI? GLI SPAZZINI?
Mio padre ha persino venduto enciclopedie porta a porta, a venduto frutta e verdura con una moto carrozzella in prestito, BASTA CON LE CAZZATE DELLA DISPERAZIONE...TROPPO TROPPO FACILE. Molto più dignitoso chiedere aiuto che permettersi di rubare ad altri, che razza di insegnamento da una persona del genere ai propri figli... cazzo piuttosto che fare una cosa così veramente mi sarei messa in fila alla caritas.

16 commenti:

Katiu ha detto...

Concordo in tutto e per tutto con te. E' molto più semplice "fingersi" disperati e rapinare qualcuno che "chinare la testa" e chiedere aiuto.

Tra debiti, affitto, stipendio sempre più basso e pensione minima, ha più coraggio chi guarda dritto avanti a sè, si rimbocca le maniche e cerca di fare il meglio possibile per la propria famiglia.

Luana ha detto...

Concordo anche io...se uno ha la testa malata non centra nulla la disperazione, anzi è nei momenti più critici che viene fuori chi sei veramente...e se sei portato a fare cazzate è una tua predisposizione naturale, non dare la colpa alla disperazione. Mio nonno non aveva di che mangiare negli anni '60, ma mai ha solo pensato di rubare, è emigrato, come tanti, nel grande Nord, per andare a fare il manovale in uno dei tanti cantieri e avere la possibilità di mandare i soldi a casa, ha lavorato nei forni delle acciaierie, ha inalato sostanze velenose, che gli hanno provocato a distanza di tempo un tumore fulminante, che l'ha strappato a questa vita...Mi fa' incazzare che si giustifichi col fatto della disperazione un errore, uno sbaglio, di cui tu sei unico responsabile. Scusa lo sfogo Calendula! Ma quando ci vuole ci vuole!
P.S.: grazie per la soffiata fatta a Silvia ;)). Ciao, un bacio.

Erica ha detto...

Sono d'accordissimo con te. Ormai la disperazione viene usata troppo spesso x giustificare atti inconcepibili. Se penso poi che hanno rapinato una ragazza disabile mi viene ancora più il nervoso...

Silvia ha detto...

La disperazione! Una scusa per giustificare la propria cretinaggine! E coinvolgere i bambini in azioni simili, che vergogna! Per di più su una ragazza disabile...

:*-(

Radiconcini ha detto...

Le parole vengono sempre più spesso usate a sproposito. "Disperazione" è una parola forte, non si adatta a tutte le situazioni e comunque chi o cosa potrebbe giustificare una sopraffazione nei confronti di una persona tanto debole?

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Concordo,anch'io non lo farei mai, prima però passa a dirlo anche ai vari imprenditori che non pagano le tasse e che fanno i miliardi rovinando l'ambiente sulle spalle delle povere persone.
Ciao Calendula.

Ahhh, in Italia ci sono circa 15 milioni di persone a rischio pevertà: il 25 %.

Pellescura ha detto...

La disperazione per certi delinquenti è un alibi da sempre.

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

non solo sono d'accordo ma aggiungerei altro e in ogni caso ricorda che molti giovani oggi sono cosi perchè genitori simili li hanno tirati su in modo che definire oltraggioso è poco-
pensa solo alle giustificazioni che danno certi genitori quando scoprono che i loro "ragazzini"hanno deragliato un treno mettendo a repentaglio la vita di 200 persone-Intervistati hanno dichiarato che erano ragazzate,cosi tanto per giocare-
ma che mondo è questo qui?

Rosa ha detto...

Povertà non equivale a disonestà.
Rubare è disonesto ed è anche più comodo di alzarsi tutte le mattine e lavorare sodo fino a sera.
Io sono cresciuta in una famiglia povera ma onesta.Mia madre mi ha insegnata fin da piccola ad essere contenta delle poche cose che riuscivamo ad avere,anche un semplice pezzo di pane e due olive diventavano il pranzo della festa.
Poveri si, ma con dignità

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Pur essendo sensibile, ho voluto andare avanti lo stesso e non mi sono pentito. Ho sempre criticato in silenzio un certo ragazzo robusto e pieno di salute che chiede l'elemosina con un cartello scritto "non sono capace di rubare". Ma leggendo il tuo posto l'ho subito tolto dal primo posto che occupava nella mia lista.... ma che mondo viviamo.

calendula / trattalia ha detto...

@Katiu: anche perchè non so con quale coraggio poi si guardano allo specchio..
@Luana.. hai fatto benissimo
@ Erica: si è quello che mi ha fatto ancora più incazzare...
@ Silvia: i figli in commissariato tremavano come foglie... c'erano i carabinieri scioccati.
@ Radiconcini: benvenuta !!! è come quando uno va a 200 km orari ubriaco fradicio, muore e dicono STRADA ASSASSINA... ma dai...
@ Marco: so bene che ci sono 15 milioni di persone a rischio povertà, e so bene che ci sono imprenditori ladri e truffatori...ma non sono tutti così, io ho lavorato da dipendente per molto tempo e con persone diverse... tutte persone meravigliose... non tutti gli imprenditori rubano.
@ Pellescura: sottoscrivo in pieno
@ Gabry: non mi sorprende che i genitori abbiano detto una cosa simile... se un ragazzino a 14 per divertirsi fa certe cose... in casa cè qualcosa che non va...
@ Rosa: è l'unica cosa che ci rende persone..
@ Blessing: anche a me le persone di sana e robusta costituzione che chiedono l'elemosina mi fanno rimanere male...ma preferisco uno che chiede ad uno che vuole prendere con la forza.

Chantilly ha detto...

seh disperazione, tanta sicuramente. vigliacchi schiffosi che se la prendono con un'invalida. e irresponsabile che si porta dietro i figli. più facile così che sporcarsi le mani.
uhhh quante parolacce potrei dire.

Bruno ha detto...

sicuramente è colpa dei genitori che non hanno fatto la loro parte ma penso che gli esempi che abbiamo quotidianamente.. gente che uccide bimbi, genitori, fratelli.....gente che rapina banche, trasporti valori, insomma chi piu' ne ha ne metta.... spesso quando vengono presi se e ripeto se va bene si fanno qualche anno di galera e poi sono fuori....... tentare una rapina per questi "disperati" che vuoi che sia? mal che vada si fanno qualche mese in gattabuia e hanno da mangiare.....poi sono di nuovo FUORI......
l'educazione e il modo di vivere deve esserci insegnato anche da altri non solo dai genitori..... e non abbiamo proprio dei bei esempi di vita.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Hai ragione; aggiungere altro sarebbe pleonastico.

Ciao
Daniele

Mitsuki ha detto...

Hai ragioneeeeeeeeeeee!!!!!

ciclofrenia ha detto...

Bel post: provocante e forte al punto giusto, mi piace.