giovedì 2 ottobre 2008

FACCIA DI BRONZO.. PER NON DIRE ALTRO

Vi ricorderete il post in cui avevo parlato della crisi degli agricoltori sardi, strozzati da mutui a tassi variabili diventati quasi da strozzini, vi ricorderete anche che la banca che aveva fatto muro contro le richieste dei contadini era il Banco di Sardegna. Ieri al telegiornale regionale di RAI 3 è stato intervistato il direttore del Banco di Sardegna per la Sardegna appunto, l'hanno intervistato in merito alla crisi delle banche, in maniera da rassicurare i clienti delle varie banche, dopo aver detto bla bla bla vari, finisce l'intervista con una frase ad effetto, buono secondo lui, da schiaffi secondo me, " i clienti non devono temere nulla, perché il banco di Sardegna: E' UNA BANCA ORGOGLIOSAMENTE CONTADINA".... ma io veramente ti darei una passata di urla da farti perdere tutti i capelli.... ma come cavolo si permette di dire una scemenza simile senza provare un minimo di vergogna?...... e sorrideva pure..... ha fatto fallire non so quante aziende agricole, e si permette di darsi del contadino.... veramente da censurare...

12 commenti:

Chantilly ha detto...

roba da matti!

Pellescura ha detto...

Una specie di insulto ai contadini, che tutto si sentono tranne strozzini.

ciclofrenia ha detto...

Diamogli pure degli strozzini, ora...

Katiu ha detto...

Concordo con il nuovo soprannome da dare ai banchieri: strozzini autorizzati!

Bruno ha detto...

Vergogna??? Non hanno provato vergogna ex amministratori Alitalia, tanto per citarne una, che sono usciti o dimessi con milionate di euro di buonuscita dopo tutto quello che hanno combinato vuoi che provi vergogna un semplice direttore di banca?
La parola VERGOGNA non esiste piu'.... fanno schifo. La cosa ancor piu' grave è che mandano in onda o pubblicano le interviste. Ma le capiscono? si rendono conto di cio' che dicono o basta riempire degli spazi?

calendula / trattalia ha detto...

@ Chantilly: roba da Italia
@ Pellescura: hai usato la parola giusta..
@ Ciclofrenia: non ricordo più chi diceva che ladro non e chi ruba in banca ma chi la fonda!!!
@ Katiu: e l'autorizzazione che mi infastidisce
@ Bruno: forse hai ragione che mettono su le interviste per riemprire dei buchi....triste...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Mi trovi assolutamente concorde con te. Incredibile la faccia di bronzo!

Silvia ha detto...

Da censurare??? Da prendere a calci in culo per tutta la Sardegna... finché non gridava pietà! Che faccia da cu**, come minimo!

***

Cara, ho aperto l'altro blog da una settimanella per sfogare l'ansia repressa del mio cuore in pezzi... un periodaccio, credimi, un periodaccio...

PS: pardon, se non ti ho avvisata prima del nuovo blog! Mi perdoni???!!!!

;-))

AndreA ha detto...

Un saluto prima di partire... :-)))

Un bacio, apresto!! :-)))

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

Ma no dai cal-conosco la storia (RAI TRE E SOLO RAI TRE NE FECE UN AMPIA PANORAMICA della problematica-IN BEN DUE PUNTATE,SPERANDO IN UN AIUTO CHE EVIDENETEMENTE NON C'è MAI STAO)
AD OGNI MODO tu potevi ringraziarlo tal direttore di banca,alla maniera dei contadini,hai un'ampia scelta,forconi,pattade,tridente ,
tosaerba,etc etc volendo puoi trovare anche altri modi-il fine giustifica il mezzo!!!cosi tutte le famiglie contadine coinvolte sentitamente ti ringrazieranno ;-)

Luana ha detto...

non ho seguito la storia purtroppo, ma dà fastidio quando certa gente, nell'intento di riguadagnare consensi, o una buona fama, dopo le malefatte, si riempie la bocca con frasi ad effetto, che hanno la stessa consistenza di una bolla di sapone...se ci avesse tenuto al valore della banca orgogliosamente contadina, avrebbe cercato di andare incontro alle richieste dei contadini...pirlone!

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Una storia triste.... c'è un proverbio igbo: "Un uomo dice che la sua rabbia non è dovuto al fatto che un altro uomo ha portato a letto sua moglie, bensì per quello che le viene detto durante il rapporto."