lunedì 10 novembre 2008

CIAO MAMMA AFRICA







Ragazzi, che tristezza.... sono attonita e stranita, Miriam Makeba con la sua musica bellissima ha sempre fatto parte della mia vita, era ancora così giovane, e aveva ancora tanto da dire e tanto da fare... che ingiustizia....l'unica cosa che mi consola e che sino all'ultimo ha fatto quello che amava fare: CANTARE...



Ciao Miriam.

12 commenti:

Silvia ha detto...

Non la conoscevo... ma mi dispiace tantissimo...

:*-(

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

un dispiacere ENORME,pensa che ho la sua voce incisa su una cassetta di oltre ventanni fa,dal vivo,talemnte l'ho consumata a risentirla che ormai è quasi gracchiante,ma spero di ppoterlo sistemare per riversarla in un cd,che dolore,LEI SI CHE ERA UNA GRANDE-penso a come mai il suo cuore si si afermato propio li a napoli in favore di Saviano,per me che credo in certe cose è un segno del destino,alle volte per salvare un'anima c'è bisogno di un'altra grande anima-pace Cal gabrybabelle

Katiu ha detto...

Non conoscevo la sua musica, ma la perdita di un artista è sempre una GRANDE perdita!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Una grande artista e donna.

XPX ha detto...

Arrivederci Miriam ...

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Una perdita così dolorosa. Era la prima autorevole ambasciatrice della musica africana nel mondo. Aveva preferita di essere cacciata dalla propria terra che restare zitta dinanzi agli orribili ingiustizie dell'Apartheid...... sono in lutto.

mau/C ha detto...

che voce straordinaria! ciao miriam

Erica ha detto...

Non la conoscevo, ma grazie agli immensi poteri di internet mi andrò a cercare qualche sua canzone! mi ha colpito molto il suo impegno a favore della sua africa ma soprattutto nella lotta contro la mafia. Abbiamo perso una grande donna...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Sono esempi e fardelli di memoria storica importantissimi che se ne vanno.
Un abbraccio.

Michele Lan ha detto...

Destino ha voluto che morisse proprio a Castelvolturno nel concerto per Saviano, mentre "l'erba cattiva" è in carcere che mangia e dorme...

Meglio non credere al destino, ma alla sua musica e alla sua africa...

Blogger ha detto...

Non la conoscevo bene, musicalmente per niente, ma mi spiace per te e perché era un simbolo, e quando muore un simbolo dispiace sempre.
Blogger

l'incarcerato ha detto...

E ironia della sorte è morta proprio qui in Italia, a castelvolturno, dove gli unici che si sono ribellati alla camorra(pagandone le conseguenze) sono stati gli Africani.

Ciao Mama Afrika!