martedì 18 novembre 2008

CHE NOIA

Sto leggendo un libro che non mi piace per nulla.... uffa...ma io ho il vizio di doverlo finire a tutti i costi, la cosa che mi lascia perplessa e che il libro è stato scritto da quello che insieme ad Agata Christie viene considerato il re del giallo, tale EDGAR WALLACE... il libro in questione si chiama L'ABATE NERO..... avete presente quando gia dalla prima pagina i personaggi sono talmente dentro dei clichè prestabiliti che si capisce subito cosa succederà??? ecco è quello che succede qui, cè la bella ragazza fidanzata con un tipo bruttino innamorata del fratello del tipo ( bello abbronzato forte e chi più ne ha più ne metta....BELLO ABBRONZATO E FORTE??? NON SI CHIAMA BARACK OBAMA..AHAHAHAH) il fratello della ragazza opportunista e spregiudicato.... in tutto questo però cè di mezzo un fantasma..... quello dell'abate nero... ora io ho letto solo le prime 60 pagine e il libro ne ha 200 e rotte, per cui spero vivamente di poter dire che mi ero sbagliata di grosso e che L'ABATE NERO è in realtà un giallo bellissimo.
Una cosa però mi tormenta.... chi di voi a sentito parlare di questo Edgar Wallace?? se viene equiparato per fama e bravura alla Christie...vi faccio la domanda:
CHI DI VOI L'AVEVA GIA SENTITO NOMINARE...????
E CHI DI VOI NON CONOSCE AGATA CHRISTIE??
Chi non conosce Agata Christie è pregato di cospargersi il capo di cenere e stare 10 minuti con le ginocchia sui ceci. GRAZIE!!

16 commenti:

Chantilly ha detto...

.... e aggiungere mangi cipolle lesse per un mese!
ho fatto una ricerca, non conoscendo l'autore in questione: non c'è un suo libro che conosca, ma sarò io ignorante.
ed è associato, oltre che alla christie anche a conan doyle.

Bruno ha detto...

a proposito di libri....premetto sono un amante della Christie e non conosco wallace, ma è colpa mia......pero' devo dirti, e so quanto lo stimi e quanto ti piace..ieri sera a matrix c'era federico moccia.. :-D
vedi tu.......cosa ti perdi (se non l'hai visto)..eheheheh
ciao nè

calendula / trattalia ha detto...

BRUNOOOOOOO: ANATEMA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! NON SI NOMINA LA CACCA IN QUESTO BLOG... E SE QUALCUNO SI OFFENDE...CAVOLI SUOI!!

Bruno ha detto...

:-D..eheheheheh

calendula / trattalia ha detto...

@ Chantilly: conan doyle... non l'ho nemmeno nominato... quando ero piccola ero innamorata pazza di sherlock holmes...quindi non ho neanche scritto il nome.... l'ho adoro..

Silvia ha detto...

Sorry, io non leggo gialli...

;-)

Ma magari col passare delle pagine migliora!!!!

;-)

PS: io ti avevo già aggiunto ai contatti di msn!

;-)

Luana ha detto...

Ciao fior di Sardegna ;)....no Edgar Wallace non lo conoscevo, magari l'avrò anche sentito nominare e non ci ho prestato attenzione. La Christie si, ma sarò io ignorante e poco interessata! Il fatto è che i gialli non li leggo. Su wikipedia lo definiscono "maestro del crimine", quindi mi sa che devo fare il mea culpa.

Vai avanti col libro magari migliora, non sarebbe la prima volta ;)

buona serata.

Katiu ha detto...

Edgar Wallace?? Ovvero King Kong!!

Darjo ha detto...

Buona Settimana :)

Rosa ha detto...

Lord Harry Alford(conte di Chelford) è alla ricerca del tesoro che un suo avo aveva nascosto, ma ...l'abate di Chelfordbury (l'Abate Nero, che venne fatto assassinare su ordine del secondo conte di Chelford) è ricomparso tra le rovine dell'antica abazzia e di notte...PAURA... gli abitanti del luogo sono terrorizzati.
Continua calendula e vedrai che non te ne pentirai.
Adoro i gialli, ma Agatha Christie la preferisco.
Ricordo il giorno che una tizia aveve buttato tanti libri. Io avevo appena otto anni, mi ci volle una buona mezz'ora per trasportare tutto quel ben di Dio a casa. Non puoi immagginare la gioia che ho provato, tutti quei libri erano miei, non sarei dovuta andare per un bel po' di tempo in biblioteca, avrei avuto tutto il tempo che mi serviva per leggerli e rileggerli, con calma.
Iniziai proprio con un libro di Agatha Christie " I tre topolini ciechi".
Buona lettura
Rosa

XPX ha detto...

Guarda anch'io sono stato nella stessa situazione: mi son riletto tutta la divina commedia e agli ultimi canti del paratiso stavo boccheggiando ...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Non conosco, solo buona fortuna allora.
haahahahah
un abbraccio.

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Hai fatto bene a precisare su Barack Obama, avevo preso uno spavento...:))
Il fatto è che i brutti libri ci fanno ugualmente imparare tante cose, se non per altro, almeno ci fanno riconoscere la nostra capacità di critica, di quanto siamo diventati bravi anche noi - magari in grado di scrivere meglio di qualcuno considerato bravo...
Agatha christie si fa rispettare...

NYY ha detto...

Bello abbronzato, chi mi ricorda .... sara mica Obama ahhahahahahahahha

Tyreal ha detto...

Di Wallace confesso di non aver mai letto nulla, ma è indubbiamente una pietra miliare per il genere. Tieni conto di una cosa: i personaggi che tu vedi come pieni di cliché sono stati creati un secolo fa, quando probabilmente queste caratteristiche non erano ancora stantie. E' stato il citare e ri-citare continuamente questi cliché da parte degli autori successivi a renderli effettivamente ripetitivi.

Barbara T ha detto...

Adoro Agata!
Conosco di nome Wallace, non ricordo se magari in gioventù lessi qualcosa...