lunedì 2 novembre 2009

CASCATA E TOMBA DEI GIGANTI

















































Domenica, bel sole temperature gradevolissime, io e il conte prendiamo la macchina e andiamo a Piscina Nuscedda, circa 25 /30 km da Cagliari, obbiettivo: vedere la tomba dei giganti. Mentre siamo sulla strada incontriamo la famosa cascatella di Piscina Nuscedda, e scendiamo per il sentierino molto molto scivoloso, e arriviamo in questo angolo di pace. Il potere dell'acqua ha realmente qualcosa di magico, nella quarta foto, come vedete sono seduta in una pietra e ho davanti la cascata, vi giuro che sono rimasta a fissarla come ipnotizzata per minimo 10 minuti, e ripensandoci ricordo che avevo la testa completamente svuotata, di pensieri e preoccupaizoni, il suono dell'acqua che scendeva e vederla continuare ad infrangersi sul laghetto sottostante mi ha riempito completamente...non so spiegarlo in nessun'altra maniera.... nel mio corpo e nella mia mente non c'era spazio per nient'altro... è stato un momento di rilassamento totale.
Ripresa la strada per la tomba dei giganti, siamo arrivati e non eravamo soli, tantissime api e libelllule e farfalle volavano nell'aria inebriate da centinaia di corbezzoli in fiore, e molti gia con i frutti maturi. Davanti alla tomba dei giganti tre ciclisti inglesi, uno dei quali parlava perfettamente in italiano, chiaccheravano tra di loro, e abbiamo scambiato qualche battuta. Mentre noi entravamo dentro la tomba, nel buio più assoluto all'inizio, ma poi gli occhi si sono abituati e ho potuto vedere quello che ho fotografato, si entra da un'apertura di circa 60 cm, e superata l'apertura la tomba è alta 1, 60 metri, piccola insomma ( per me che sono un puffo... era perfetta), pulita molto ben tenuta, se non fosse per i SOLITI IMBECILLI, IGNORANTI, INCIVILI DEL CAVOLO CHE I PENNARELLI SE LI DEVONO METTERE SU PER IL SEDERE, che hanno scritto i loro nomi o dichiarazioni del cavolo su alcune delle pietre interne... niente di irrimediabile certo... perchè penso che con qualche solvente adatto le scritte si possano cancellare...è il principio...la solita italica ignoranza e inciviltà che mi infastidisce... e non poco. Nella foto 6 e nella 7 potete vedere il fondo, cè un gradino, molto alto, quasi un mini altare.. penso che il defunto fosse poggiato li sopra ( anche se si dice che la tomba dei giganti fosse una tomba collettiva, in cui arrivavano a riposare molti moltissimi morti, si calcola che nelle più grandi ce ne stessero circa 200...). Il fatto straordinario è che il blocco che funge da mini altare è una pietra unica...molto molto grande e identico discorso per la pietra che funge da parete finale... è anch'essa un blocco unico. Stiamo parlando di costruzioni messe su 2000 anni prima della nascita di Cristo.... immaginate un pò voi... chissà come cavolo hanno fatto a portarle li, a sollevarle, a sistemarle in quella maniera...insomma un sacco di dubbi.Nelle ultime due foto.... affianco alla tomba cerchio di pietre, penso per il fuoco rituale, e nei dintorni pietre molto caratteristiche.
Per farvi capire la differenza di discorsi, i signori inglesi si sono intrattenuti presso la tomba dei giganti, riposandosi dalle fatiche ciclistiche, e mentre mangiavano una mela, li ho sentiti chiaramente parlare di Gomorra e di Roberto Saviano, e del fallimento dell'Alitalia. I signori sono andati via, ed è arrivato un gruppo di miei conterranei, non hanno degnato minimamente la tomba di uno sguardo o anche di un minimo di discorso, ma hanno proceduto più giù verso una quercia dove si mangia parlando solo ed esclusivamente di maialetto arrosto..... come potete ben vedere in realtà l'età nuragica qui non è mai finita.







25 commenti:

Guernica ha detto...

Cara...quando se magna se magna!Eheheheheh :P

Scherzo ovviamente.
Sappiamo essere di un'ignoranza paurosa noi italiani...basta pensare a tutto il patrimonio storico-artistico malsfruttato di cui disponiamo!

Bellissimo posto.
^___^

Bruno ha detto...

abbiamo dei posti in Italia che ritengo UNICI...... e te lo dico sulla base di un viaggiatore che da un po' rimane in patria....

lasettimaonda ha detto...

Che posti magnifici..il nostro è un paese davvero stupendo!
Per quanto riguarda la stupidità e l'ignoranza italica, che è davvero irritante, sai cosa diceva mio suocero? Diceva spesso e con malcelata rabbia:" La mamma dei coglioni è sempre gravida!", ed aveva ragione da vendere.Un saluto!Syl

AndreA ha detto...

Caspita questa cascata non l'ho mai vista. O_O
Devo rimediare! :)

A presto. :)

Milo ha detto...

La Sardegna mi attrae come una calamita! Che foto affascinanti!

L'ignoranza e la superficialità sono dappertutto, non solo in Italia.
Mentre chi viaggia per il mondo alla ricerca di destinazioni non proprio banali, di solito è persona sensibile e colta.

Ciao e grazie delle foto che hai condiviso!!!
:)

L'armadio del delitto ha detto...

è impressionante!

☆♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

l'cqua e tutti i fluidi hanno il potere che qui descrivi molto bene,per il resto:

[[come potete ben vedere in realtà l'età nuragica qui non è mai finita]]

non è una novita,nessuno o pochi riescono ad apprezzare le bellezze naturali che "offre la casa" poi magari all'estero spendono migliai e migliaia di euro per ....vedere dinsneyland,nessun rimprovero,
anche il divertimento ha il suo perchè ,"LUDICO" ma un po di conoscenza della nostra storia non farebbe male a nessuno,ciao dolcezza e un grande abbraccio alal mia amata[sardegna]

Colei che... ha detto...

Posti magici... per quanto riguarda il comportamento dell'italino (men che) medio non voglio neanche sprecare parole! :P
Bacio!

Pupottina ha detto...

eheheheehheh
l'età nuragica, per alcuni, è ancora in corso: hai ragione!!!
bellissimi posti quelli che hai mostrato. le foto sono stupende!!! che bello poterci andare in vacanza!!!
^_____________^

Erica ha detto...

Io lo dico sempre! Non c'è bisogno di spendere capitali e farsi ore e ore di aereo per vedere cose meravigliose! Spesso ce le troviamo proprio sotto casa! Baci!

SILVIA ha detto...

e....è proprio vero puoi aver grandi meraviglie davanti e non percepirne l'importanza... solo ciò che coltivi dentro di te può permetterti di apprezzare ciò che è fuori.
Del resto:"L'ESSENZIALE E' INVISIBILE AGLI OCCHI!!!"

l'incarcerato ha detto...

AH, vedo che ti intravvedi nelle foto. :) Dopo tutte queste brutture che accadono, vedere la bellezza della natura, così pura e vera, non fa che bene!

riri ha detto...

quoto Guernica ed aggiungo che posti così mi fanno solo sognare, come quando penso alle piramidi, al segreto (ancora ora della costruzione), c'è magia in questi posti, m'incanto a leggere il tuo percorso, poi m'indigno, ma siamo in italia no? :-)

Vele/Ivy ha detto...

Veramente stupenda la cascata.
Anch'io mi sento come te davanti ai corsi d'acqua. Lo scorrere delle acque è davvero ipnotico, è metafora dello scorrere della vita, ma nel senso più positivo del termine perchè l'acqua è anche simbolo di rinascita :)

Guernica ha detto...

:) Ti ho risposto da me...e anche un altro lettore!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Colpisci al cuore. Io adoro la Sardegna e vedere posti come questi mi emoziona moltissimo.

@enio ha detto...

ho visto qualcosa di analogo in Trentino, senza cascata però... loro il posto lo chiamano Marmitte dei Giganti e dalle parte di Torbole per andare sul Garda.

Barbara T ha detto...

Fantastico!
Peccato per gli italiani...

Teresa Vargas Feria ha detto...

Bellissimo,bellissimo posto.
I like too much.

NYY ha detto...

Vedere queste belle foto mi fa passare la voglia di stare chiusso in ufficio! Inoltre sono 2 giorni che piove :-(

Pupottina ha detto...

buon martedì ^__________^

riri ha detto...

Un caro saluto e buon fine settimana.

Silvia ha detto...

Foto e luogo incantevoli! Perdona l'avvilente ignoranza, ma da che cosa deriva esattamente la dicitura "tomba dei giganti"?? Chi vi era sepolto??

;-)

Ahh, non prendertela per il maialetto arrosto: è risaputo che noi italiani ci facciamo sempre riconoscere....

;-)

riri ha detto...

tutto bene? un saluto da Torino

Teresa Vargas Feria ha detto...

Just to say HELLO,
uN SALUTO!!!!